domenica 28 aprile 2013

COME FOTOGRAFARE UN GUNPLA!


COME FOTOGRAFARE UN GUNPLA!
by Pauuuuuura




Molti modellisti dopo aver realizzato la loro opera d'arte ("ogni scarrafone è bell' a mamma sua" cit. :P ) si trovano ad affrontare il problema di fotografarla al meglio per farne risaltare i pregi. Io in questo sono fortunato perché la mia ragazza ha la passione per la fotografia e quindi mi dà una mano (infatti sto scrivendo sotto la sua supervisione!).

Per prima cosa è sconsigliato usare il flash diretto sull'oggetto da fotografare perché il primo problema da porsi per una fotografia ben riuscita è quello delle luci. Il flash infatti, in particolare quello incorporato nelle comuni macchine fotografiche, "brucia" i dettagli (ovvero le "alte luci") e appiattisce le forme e questi effetti negativi sono maggiori nel caso di oggetti piccoli e fotografati da vicino. L'ideale per fotografare oggetti statici (ovvero per fare quello che in fotografia si chiama "still life") è procurarsi un lightbox, ovvero comprarlo già fatto (su internet ci sono vari modelli) oppure costruirlo artigianalmente. Io ho optato per il fai-da-te  perché sono sufficienti materiali economici e facilmente reperibili, basta un po' di manualità!
Occorrono: una scatola di cartone abbastanza grande da creare una specie di "cameretta" per i modellini che volete fotografare; del cartoncino bianco e/o nero; della carta velina bianca (la trovate anche nelle scatole delle scarpe se non volete comprarla in cartoleria!); scotch; taglierino.
Appoggiate il cartone su un piano con l'apertura rivolta verso di voi (attraverso l'apertura andrete a fotografare); poi ritagliate delle ampie finestre (grandi quasi quanto l'intera parete) sulla parte dx e sin del cartone e sul "soffitto" in modo da avere 3 entrate per la luce (sin-dx-alto).


Ora chiudete le finestre con la carta velina attaccandola con lo scotch lungo i bordi: in questo modo la carta velina farà da "tenda" e filtrerà la luce, ammorbidendola. Il cartoncino bianco (si è detto "e/o nero" perché si può usare anche nero... ma attenzione perché la gestione delle luci sarà più difficile in quel caso!) deve essere posizionato all'interno del cartone in modo tale da fare da base e da parete di fondo ma NON dovete tagliarlo bensì curvarlo delicatamente (senza creare pieghe né spigoli). 



Il lightbox a questo punto è pronto, vi servono 3 lampade con luci bianche (vanno bene le comuni lampade da scrivania, l'importante è che le 3 lampadine siano uguali perché lampadine diverse danno luci di temperatura, ovvero di colore, differenti.) che andranno posizionate in corrispondenza delle 3 pareti del cartone che avete schermato con la carta velina.



Avete così una "stanzetta" opportunamente illuminata per fotografare il vostro modellino!
Cominciate con la costruzione del lightbox, nel prossimo blog passeremo all'aspetto "tecnico-fotografico"! Alla prossima!


PS Chiedo scusa per la qualità scadente delle foto allegate, ma le ho scattate senza troppe pretese con il cellulare!