sabato 5 novembre 2016

BEST GUNPLA OF THE WEEK : BGOTW N° 258

MODEL NAME:  HGUC/144 mobile worker REWORK  --- LIEBHERR XR 400 T-BOT ---
MODELED BY: Emiliano Martinelli



Tutti i diritti delle foto, cosi come la proprietà intellettuale delle opere proposte in questa rubrica, sono dei rispettivi proprietari ed hanno il 
solo scopo di promuovere il lavoro svolto dai gunpla maister di tutto il mondo.



Buongiorno GD FELLOW, si sono appena spenti i riflettori su Lucca Comics & Games 2016, la stanchezza è ancora tanta ma i bei ricordi, le nuove amicizie e il bagaglio di esperienze che ho accumulato in questi tre giorni sono la panacea per ogni male...

Come molti di voi, anche io voglio rivolgere i miei ringraziamenti a  tutto lo staff di NKGC che ci ha accolto tra le sue fila in maniera magistrale, cortesi, attenti, professionali e disponibili, questi sono solo alcuni degli aggettivi che mi vengono in mente pensando a loro, grazie in special modo al chairman DOMENICO FEBBO e a tutti i ragazzi presenti in sala..

Come non ringraziare poi IFAN SBREVO, per la sua grande professionalità e pazienza ( sto ancora aspettando che mi tiri una sedia dietro, dopo tutte le domande che gli ho rivolto durante la sua conferenza) e FRANSISKA FORTUNATA, una piacevole e sorprendente mente acuta!

Ultimo ringraziamento va a quel Punkabbestia di FABIO ANGELINI che ha rivoltato il concetto di comunity trasformando la kermesse lucchese in una comunità nel senso più trash del termine.... No scherzo, Fabio si è rivelato fondamentale per tutti noi, la sua esperienza professionale messa al servizio dell'evento è stato il salto di qualità che tanti aspettavano e che molti non avranno mai!

Ma ora basta parlare di noi veniamo al BGOTW di oggi, che è comunque legato al contest di Lucca, infatti il modello di oggi è il pluripremiato rework di EMILIANO MARTINELLI che con il suo LIEBHERR XR 400 T-BOT si è guadagnato i premi di BEST WEATERING, BEST DI CATEGORIA, BEST OF SHOW e per finire pure un ORO. 

Data la sua disponibilità mi sono fatto lasciare da Emiliano un suo commento su come ha proceduto per realizzare la sua opera, quindi lascio la parola a lui...


La base del kit è il mobile worker di Origin, al quale ho apportato diverse modifiche, riguardanti l’abitacolo, le cosce, i piedi e il busto. La benna è stata autocostruita in plasticard, mentre la tenaglia è stata modificata.
In corso d’opera è stata sostituita anche la testa, ricavata dall'avambraccio di un altro kit , l’ho poi modificata per adattarla al meglio.
Il silos è stato ottenuto termo formando del plasticard su un cilindro sagomato, ho poi raccordato il tutto con pezzi derivanti dal modellismo militare e stucco bi-componente.
Per realizzare la base ho usato del polistirolo per dare le prime forme ed ingombri, al quale ho incollato di tutto; blister di medicinali, nastro alluminio, pezzi di plastica recuperati qua e la, fotoincisioni con i relativi telai, cavi in rame ed ottone, profilati Evergreen…insomma davvero di tutto.
Il mecha è stato colorato utilizzando la tecnica della lacca, così come  la benna ed il silos stretto tra la tenaglia. La base invece è stata dipinta prima di nero, poi di bianco spruzzato dall'alto a simulare un minimo di luce zenitale, ho applicato poi diversi toni color ruggine e vari colori su alcuni componenti. Sia il modello che la base sono stati invecchiati con colori ad olio e prodotti Ak.

Per questa settimana è tutto, grazie come sempre a tutti voi che leggete i miei vaneggiamenti, ci vediamo la prossima settimana...

PS
Emiliano, la prossima volta che ci vediamo la birra la offro io !

TOKY80