mercoledì 1 ottobre 2014

GUNDAM : BOOTLEG TAROCCHI

GUNDAM BOOTLEG
COME  INCORRERE IN "BUFALE"
!!!111!!!

"Vera o presunta che sia, a noi questa storia è piaciuta e vogliamo raccontarvela per come l'abbiamo recepita noi...."


 Il nostro amico che chiameremo "ANON" ci segnala sulla pagina ufficiale di facebook uno spiacevole caso di truffa!!! 


Ecco come sono andati i fatti...

In una nota fiera, non specificata all'origine, il nostro malcapitato amico trova l'occasione del secolo! 

Il nuovissimo MG 1/100 HI-NU GUNDAM VER:KA ad un prezzo a dir poco stracciato.. 





Il dubbio però si palesa subito nella mente del nostro scaltro avventore, ad una prima occhiata infatti, si accorge  che la scatola non è esattamente quella originale BANDAI !



 La parte frontale della confezione è palesemente una fotocopia a colori della scatola originale di montaggio e sui lati si leggono a caratteri cubitali le scritte "COTTO PROVOLA"   solitamente usate nelle specifiche tecniche di tutti i modelli modificati dal noto chef Antonino Cannavacciulo e però mai annotate nei modelli, come in questo caso, modificati da Hajime Katoki. 





Ma lungi dal pensare che dentro ci siano mozzarelle a forma di gunpla il nostro Anon scuote la scatola, sente il tipico rumore di sprue che cozzano una contro l'altra e non ha più dubbi.. 

Quel modello deve essere un GUNDAM BOOTLEG di quella nota casa di cui ha sentito parlare in giro per la rete la BANBAI !!!

Paga e felice della suo affare ci posta tutto eccitato la foto della scatola appena acquistata...




Ma ahimè! Questa storia non avrà un lieto fine... 

Il nostro sventurato Anon non può credere a i suoi occhi quando, armato di coltellaccio da cucina e tagliere in legno di faggio, va per aprire la confezione del suo amato modello.. 

Le sprue ci sono! e sono quelle di un modello originale BANDAI !!! Però come in tutte le produzioni aftermarket ci sono delle piccole "magagne" in questo caso il difetto è che le sprue sono vuote.. completamente.. Le plastiche sono quelle Bandai, la densità delle sprue di policaps sono elastiche ma resistenti, Anche quelle a stampo multicolore sono perfettamente allineate, ma non c'è un solo pezzo che possa comporre il suo amato modello!

Di lui ora si nono perse le tracce, come del truffaldino venditore.  Noi siamo andati in giro per sentire qualche opinione ed abbiamo riscontrato pareri discordanti, i vicini infatti commentano:

"sembrava un ragazzo tranquillo e per bene.."

"..lo vedevo tutte le mattine al bar dopo il quarto giro di amaro.."

"Conosco la famiglia, salutava sempre..."

"i bootleg e la contraffazione in generale a volte è una filiera gratuita per le innovazioni..."

"..io faccio solo Hot Toys e ne vado fiero.."

".. i modelli di Cian**zo li fa Cic**o..."



Ragazzi, informatevi.. Il mondo dei Gunpla è in piena espansione e come per tutte le cose che attirano pubblico e quindi un profitto per le aziende, si può incorrere in modelli contraffatti, ma non è detto che tutti i prodotti non Bandai siano delle bufale. Si pensi ai Gunpla in Resina della casa "Super G" o ai dress kit delle case come la S.M.S.




1 commento:

  1. "..lo vedevo tutte le mattine al bar dopo il quarto giro di amaro.." Phhhh Hahahaha! Questa me la segno! Cmq uno slogan si inventa subito,ricordando le raccomandazioni della mamma : "Non accettate gunpla dagli sconosciuti"

    RispondiElimina